Tag

, , , , , , , , , ,

Castello di LissingenIl Castello Lissingen è un ex ben conservato castello sull’acqua risalente al XIII secolo. Si trova sul fiume Kyll in Gerolstein nel distretto amministrativo di Vulkaneifel in Renania-Palatinato, in Germania.Dall’esterno appare come una singola unità, ma è un doppio castello; una divisione immobiliare nel 1559 ha creato il cosiddetto castello inferiore e il castello superiore, che continuano ad avere proprietari separati. Insieme a Castello Bürresheim e Castello di Eltz, ha la distinzione tra castelli in Eifel di non essere mai stata distrutta.Castello di Lissingen

Il castello è situato sul bordo di Lissingen, una sezione di Gerolstein, vicino al fiume Kyll. In origine era circondato dal fiume e, a sud ea ovest da un fossato. Il fossato è stato riempito e strade creato sul sito, ma le tracce delle difese d’acqua originali sono visibili sul lato del fiume del castello.Castello di Lissingen

Lissingen e la vicina Sarresdorph molto probabilmente nato come un insediamento romano. La prova di questo è reperti archeologici provenienti da uno scavo in uno dei cortili del castello inferiore prima della prima guerra mondiale e anche la vicinanza con l’ex insediamento romano di Ausava, una stazione di cambio dei cavalli sulla strada tra Treves e Colonia che oggi è il sezione di Gerolstein Oos chiamato.

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Dopo l’afflusso germanico del V secolo, gli ex insediamenti romani passarono sotto il controllo dei re franchi e più tardi divenne demanio dei Merovingi e Carolingi. Nei secoli VIII e IX, durante l’epoca carolingia, Lissingen e Sarresdorph erano entrambi possedimenti Abbazia di Prüm o della sua tenuta di Büdesheim.Castello di Lissingen

A seguito di attacchi contro l’abbazia di Normanni nel IX secolo, torri fortificate e castelli successivi sono stati costruiti per proteggerlo. Il castello di Lissingen ha preso la sua forma attuale come un complesso difendibile degli edifici nel periodo di massimo splendore cavalleresco nel Medioevo.Castello di Lissingen

La prima menzione documentaria del castello Lissingen risale al 1212, come un possesso del Ritter (cavaliere) von Liezingen. Nel 1514, Abbazia di Prüm infeudato Gerlach Zandt von Merl con Lissingen. Nel 1559, il castello fu poi diviso in due sezioni, la tomaia e il castello inferiore.Castello di Lissingen

Nel 1661-1663, Ferdinand von Zandt Merl a quasi completamente ricostruito il castello inferiore, incorporando tre torri residenziali medioevali, ha creato una residenza signorile imponente,c’era una piccola cappella annessa, che è menzionato nel 1711 e 1745 come oratorio della famiglia von Zandt, questo è stato ceduto nel XX secolo.Castello di Lissingen

Dopo la morte di Anton Heinrich von Zandt nel 1697, Wilhelm von Edmund Ahr era il proprietario del castello,ha raddoppiato le dimensioni della parte abitata del castello, nel 1762, l’Elettore di Treviri (come procuratore della Abbazia di Prüm) enfoeffed Josef Franz von Zandt zu Merl con Lissingen. Castello di LissingenPochi anni dopo, nel 1780, come un cavaliere imperiale del Sacro Romano Impero, quest’ultima divenne barone di Lissingen, un piccolo territorio autonomo. Lissingen mantenne questo status fino all’abolizione del sistema feudale, e il castello fu notevolmente ampliata, in particolare con l’aggiunta di una molto più grande decima fienile e stalla.Castello di Lissingen

A seguito della Rivoluzione Francese, nel 1794 la regione della riva sinistra del Reno, tra cui la tenuta di Castello Lissingen, passò sotto l’amministrazione francese.

L’Eifel è diventato un possesso prussiano nel 1815, negli anni successivi, entrambe le sezioni del castello passato di mano più volte, fino a quando sono stati riuniti nel 1913 sotto un unico proprietario, che ha sviluppato la proprietà in un grande operazione agricola.Castello di Lissingen

La costruzione di una piccola centrale elettrica, che è entrato in funzione nel 1906, ha avuto un effetto apprezzabile sulla gestione economica del castello. Questo ha fornito energia elettrica per il castello, circa 50 case nella colonia di Lissingen, e la stazione ferroviaria locale. La produzione di energia privato terminò nel 1936, quando la Rheinisch-Westfälisches Elektrizitätswerk ha assunto servizio alla Lissingen.Castello di Lissingen

Nel 1932, un proprietario di fabbrica di birra di Colonia con il nome di Greven ha acquisito la proprietà, che era stata colpita dalla crisi economica internazionale. Ha sviluppato la grande infrastruttura agricola sul lato sud del castello, tra cui nel 1936 una nuova stalla con una sala di mungitura, un impianto di trasformazione del latte, una zona di conservazione refrigerata e uno dei primi impianti di imbottigliamento del latte nel Eifel.Castello di Lissingen

Durante la seconda guerra mondiale, il castello servì da billetta per diversi Wehrmacht reggimenti e, come posto di comando per il tedesco Maggiore. Verso la fine della guerra, è stato utilizzato come prigione temporanea per i prigionieri militari altamente ordinati.Castello di Lissingen

Dopo la guerra, la famiglia Greven ha ripreso le operazioni di latticini e di allevamento. Fino al 1977, il castello inferiore è stato operato come impresa agricola da un affittuario. Tuttavia, l’azienda ha cessato di essere economicamente redditizia come una fattoria. Gli edifici del castello, in particolare la portineria del castello superiore e l’intero castello inferiore, si è sempre più trascurati e cadde in rovina. Gli investimenti in costruzioni ripresa solo dopo che entrambe le sezioni del castello vennero nelle mani dei nuovi proprietari.Castello di Lissingen

Annunci