Tag

, , , , , , , ,

Castello di Conversano

Il Castello di Conversano fu costruito dai Normanni intorno al 1054 a puro scopo di fortezza difensiva, il Castello Aragonese di Conversano vide protrarsi la sua edificazione fino al 1187. In seguito (XVII sec.) divenne dimora dei Conti Acquaviva e fu trasformato tramite successivi rimaneggiamenti in fastoso alloggio signorile.

Castello di Conversano

Il fortino fu edificato su antiche mura megalitiche, risalenti al VI-IV secolo a.C., ancora visibili alla base della Torre Maestra, unica torre normanna sopravissuta. L’opera nel complesso presenta una pianta trapezoidale con i quattro angoli rivolti verso i punti cardinali. Nei quattro angoli svettano quattro torri. Castello di Conversano

La torre Maestra o torre normanna, alta circa 25 metri, è costruita con conci calcarei regolari di cui si compongono le murature. Iniziata nel XI secolo dal primo conte di Conversano Goffredo Altavilla il Normanno, fu portata a compimento nel secolo XIII dai conti Brienne. All’interno è ripartita su tre livelli, collegati tra loro da una scala creata nello spessore dei muri.

Castello di Conversano

La seconda torre, simile alla torre maestra ma di dimensioni piu’ modeste, fu costruita sul lato sud-est del Castello tra la fine del XIII e gli inizi del XIV secolo. Nelle sue pareti si possono ammirare belle finestre gotiche e sul terrazzo un belvedere impreziosito da arcate.

Castello di Conversano

A partire dal XV secolo la contea di Conversano fu retta dalla famiglia Acquaviva che trasformo’ l’antica fortezza in una dimora principesca e ne consolido’ alcuni elementi difensivi. In questo periodo (entro il 1480) Giulio Antonio Acquaviva fece edificare la torre cilindrica, divenuta oggi simbolo di Conversano, in sostituzione di una delle quattro torri quadrangolari del castello.

Castello di Conversano

Dalla presenza della merlatura in cima si intuisce che la torre venne rimaneggiata in un’epoca successiva. La torre poligonale invece fu costruita entro il 1503 da Andrea Matteo Acquaviva, figlio di Giulio Antonio.

Castello di Conversano

La torre ha la caratteristica forma a scarpa, con le mura leggermente inclinate per attutire i colpi dell’artiglieria. Sul terrazzo è presente una merlatura adatta alle bocche dei cannoni, mentre le strette feritoie lungo i lati del poligono consentivano il posizionamento delle munizioni. Oggi la torre risulta parzialmente interrata, ma un tempo era circondata da un fossato difensivo.

Castello di Conversano

Annunci