Tag

, , , , , , , , , , , , , , ,

Castello di Treyne

La costruzione del castello di Treyne, è attestata nel 1342, è probabilmente dovuto a Guillaume e Hughes Roffilhac.

Nel gennaio 1356, sul ponte di Avignone, William Noble Roffilhac reso omaggio, a capo scoperto, le ginocchia e le mani giunte a “uomo Magnifico Sir William di Beaufort, cavaliere, Visconte di Turenne per il castello o fortezza costruita o costruire invece di Treyne, sul bordo della Dordogna. “

château de La Treyne

Nel Maggio 1462, la signoria di Treyne è stata affidata dal visconte de Turenne nobile Annet Cluzel di “giustizia con tutti di alta, media e bassa” dopo certamente l’estinzione del ramo di Roffilhac.

Il cavaliere Annet Cluzel costruita la chiesa di Meyraguet in cui è stato sepolto, la sua pietra giace rappresentante nella sua armatura da cavaliere è ancora nella cappella signorile al transetto sinistro della chiesa di Meyraguet.

Nel maggio 1519, Jean de la Treyne nobile figlio della nobile Annet Cluzel, nobile sposato Jeanne de Coustin di Bourzolles.

château de La Treyne

Nel 1540, Jean de la Treyne, ha reso omaggio al Re per il castello, il legno, le rendite e piena giustizia ha ricoperto il visconte de Turenne, François Torre III, cavaliere dell’ordine del re e il capitano di un centinaio di gentiluomini la sua casa.

Nel 1553, Louis Cluzel è stato nominato signore di Treyne. Alla morte di Luigi, assassinato nel 1592, la signoria di Treyne passa sopra la testa di suo figlio, Jacques Galiot di Cluzel, pilota che rende omaggio al visconte de Turenne, Enrico I della Torre, 2 dicembre 1600.

Castello di Treyne

Dopo la morte nel 1607 di Jacques Galiot di Cluzel, senza problema, Jean de La Ramière, figlio di Pietro e Galienne di Cluzel, prese il titolo di Signore di La Treyne, la storia racconta che la signoria di Treyne così aumentato nel 1607 Cluzel al La Ramière, tuttavia, se si considera che il decentramento dalle donne deve essere uguale a quello degli uomini, è chiaro che il dominio di Treyne mantenuto appartenere a Cluzel, sarebbe lo stesso nel 1711, quando Maria de La Treyne Ramière ha portato il marito Jean III di Cardaillac.

Castello di Treyne

La pietra Ramière marito di Galienne di Cluzel, signore di La Treyne, ha avuto un ruolo importante nel suo partito e la sua famiglia che merita un momento di attenzione, Pietro dice “Capitano”, ha abbracciato la religione protestante. Egli è accreditato con la vittoria di La Roche l’Abeille, in Haute-Vienne, 25 giugno 1569. Durante questa battaglia, Enrico di Navarra, solo 16 anni, ha fatto il suo debutto alla presenza della madre, Jeanne Albret, da quel momento, in cui l’amicizia tra il futuro re di Francia al suo compagno, Pierre de La Ramière.

Castello di Treyne

Tuttavia, Enrico di Navarra, che porta la cavalleria con le sue famose parole “Aderire al mio pennacchio bianco, troverete sempre la via dell’onore e della vittoria” è stato quello di abiurare la religione protestante per ottenere il potere viste che Parigi valeva una messa (1594).

Nel frattempo, La Treyne, che era un covo di Ugonotti, è stato, nel 1586, bruciato per ordine del duca di Mayenne, tenente del re Enrico III.

Nel 1622, la decisione del Parlamento di Tolosa ha ordinato la distruzione di La Treyne, già rovinata dal fuoco “visto la ribellione e eccessi” del figlio di Jean de La Ramière, colpevole di tradimento.

Castello di Treyne

Jean de La Ramière era morto nel 1616 e le sue spoglie furono sepolte di notte e costringere il figlio nella chiesa maestosa Meyraguet nonostante il regio decreto che ha richiesto che i corpi dei morti erano appartenuti alla religione protestante e potrebbero “essere sepolto nei cimiteri cattolici o nelle chiese, con il pretesto che le tombe dei loro padri sono o hanno qualche signoria di diritti.”

Dopo le guerre di religione hanno completato e restituito la tranquillità, il La Ramière ripreso la loro condizione rimane loro Treyne.

Castello di Treyne

Così, al tempo del re Luigi XIII, hanno ripristinato il castello, abbassando la torre quadrata del XIV, il vecchio torrione non avendo la stessa necessità di difesa. Si sono uniti lato, a nord della torre quadrata, un edificio fiancheggiato da una grande torre rotonda.

Questo restauro di La Treyne era completa nel 1643, quando Gideon I, signore di La Treyne, ha reso omaggio al visconte de Turenne, Frederick Maurice Tower I, duca di Bouillon e principe di Sedan “al castello e la signoria.”

Suo figlio, Gideon II abbracciò il cattolicesimo alla fine del XVIII secolo, come dimostra la sua volontà del 5 aprile 1701 che termina quasi due secoli di resistenza protestante.

Castello di Treyne

Peter, figlio di Gedeone II, morto nel 1710 dopo il test per la sorella Marie La Ramière, che doveva sposare l’anno successivo John III di Cardaillac, signore di Végennes (Cantone di Beaulieu sur Dordogne Corrèze), capitano artiglieria, St. Louis cavaliere, John III, morto 20 marzo 1752, fu sepolto nella chiesa di Meyraguet. Alla morte della moglie, Marie de La Ramière signora Cardaillac, la signoria di Treyne è stata dedicata al loro figlio, François-Emmanuel de Cardaillac che ha sposato 28 GENNAIO 1748, Jeanne de Montalembert signora.

Castello di Treyne

The House of The Ramière, che è classificata tra quelle di antica cavalleria, avrebbe conservato Treyne, come prima quella di Cluzel, se il decentramento della signoria era stato fatto dalle donne, a metà del XVIII secolo, il visconte de Turenne scommesso il suo visconte che era l’ultimo ad essere attaccato al regno di Francia.

Con lettere patenti del Re del 29 dicembre 1759, François-Emmanuel ha ricevuto il dono della baronia e marchesato di Cardaillac in Quercy. François Emmanuel, marchese di Cardaillac, e ha reso omaggio al Re del 1760-1778 per la terra e la signoria di Treyne e Meyraguet. Morì nel 1782.
Castello di Treyne

Suo figlio Giuseppe, nato nel 1752, sposato, 27 Marzo 1783, Charlotte Roquemaurel, tenente King per la Provincia di Guyenne, morì nel castello di Treyne 28 Settembre 1822.

Jean-Jacques-Joseph-Frédéric, marchese di Cardaillac, grande nipote di Joseph de Cardaillac vendette il castello e la zona di La Treyne 20 set 1910 al signor Auguste-Gabriel Savard, industriale, inventore del Bijou Fix dopo la sua famiglia aveva vissuto per più di due secoli o più di cinque secoli dopo la linea di donne dopo Cluzel e The Ramière.

Castello di Treyne

Treyne aveva perso molto del suo antico splendore.Fortunatamente, i proprietari, che era di continuare per tutto il XX secolo, avrebbe messo un sacco di energia per far sembrare che fosse il suo, al momento del Re Sole, il comfort e più.

Mr. Savard fatto per modifiche significative e confidò a uno dei più grandi paesaggisti del tempo, Edouard André, il compito di disegnare il parco e il giardino francese.

Nel 1922, il signor Fontana, l’industriale spagnolo, acquistò la tenuta e ha svolto nel castello di lavoro di sviluppo importanti, tra cui legno Grand Salon e quelli della Sala della Musica.

Castello di Treyne

Un imprenditore di pittura non poteva dimenticare, alla fine della sua vita, l’impressione che aveva provato entrando, giovane apprendista, nel Grand Salon in cui i pittori erano impegnati decorare il magnifico soffitto cassettoni “Ho pensato entrando una cattedrale nel Medioevo come il fervore e la gioia erano fantastici e mi sentivo come tutti cantava …”

I ragazzi di mister Fontana, che vivono in Sud America, non mancano mai, quando rimangono in Europa per tornare a La Treyne per recuperare la memoria della felicità dell’infanzia.

Castello di Treyne

Durante la seconda guerra mondiale, André Chamson grande scrittore dell’Accademia di Francia, poi a capo del Dipartimento delle Antichità Egizie al Museo del Louvre, vegliato alcuni dei tesori inestimabili del museo, che sono stati temporaneamente immagazzinati in La Treyne di essere lì protette, tra cui il famoso scrivano messo.

Sua figlia, Dominique Hébrard racconta questo episodio nel suo libro “La stanza di Goethe.” In riconoscimento di questo viaggio e in considerazione della bellezza di La Treyne, André Chamson contribuito a proteggere facendo Registrati come pittoresco sito del Lot (Decreto Ministeriale del 6 novembre 1946).

Castello di Treyne

Nell’aprile 1954, il signor e la signora Santiard Bulteau unito la loro passione per l’arte con l’acquisizione del castello. Si sono resi conto lavoro significativo sia esterni che interni. Treyne poi servito da sfondo per la loro magnifica collezione di mobili e oggetti d’arte del Rinascimento (XVI secolo) si può ammirare oggi al castello di Bourdeilles (Dordogne).

Dal 1982, la famiglia Gombert dal Aveyron, che vede se stesso come un semplice repository di questa bella Lot, lavorare con passione per sostenere attraverso eventi culturali (mostre, concerti), e l’apprezzamento dei suoi ospiti.

Castello di Treyne

Annunci