Tag

, , , , , , , , , , ,

Castello della Chiocciola

Il castello della Chioccoila del XIII secolo, costituiva una delle numerose roccaforti dei feudatari della vicina Staggia, il sito dove oggi sorge il complesso era abitato sino dai tempi del paleolitico. a riprova di ciò, nei sotterranei del castello, si trova una grotta di questo periodo in ottimo stato di conservazione.

La fortificazione vera e propria pare abbia origine da un insediamento etrusco, ma le fonti storiche ne fanno risalire la nascita al XIV secolo, il castello costituiva una delle numerose roccaforti dei feudatari della vicina Staggia.

Castello della ChiocciolaLa Chiocciola salì alle cronache soprattutto nel XVI secolo e precisamente durante una delle tante guerre fra senesi e fiorentini negli anni che vanno dal 1553 al 1555. Per secoli il castello fu dominio dei senesi Piccolomini prima e dei conti Brancadori poi.

La struttura originaria è costituita da un cassero merlato e un alta torre cilindrica, entrambi arricchiti da archetti, o beccatelli, in mattoni.

Il Castello ha una storia antica insieme ai vicini fortilizi medievali di Riciano, Strove e Monteauto, serviva come avamposto di difesa per proteggere la repubblica di Siena, dagli attacchi della rivale Firenze. La Chiocciola, deve la sua notorietà anche a un glorioso fatto d’armi: resistette ostinatamente agli attacchi di un battaglione di mille fanti e cento cavalieri austro-spagnoli, al tempo della guerra di Siena nel 1555.

Castello della Chiocciola

Il Castello si arrese con l’onore delle armi, dietro pagamento di 700 scudi d’oro ai vincitori. Tra i vari proprietari, che si sono succeduti nel dominio, i più importanti sono stati i Piccolomini d’Aragona, seguiti dai conti Brancadori. Proprio un membro della famiglia Brancadori, verso la metà del 1800, si giocò il castello durante una notte di ozi e libagioni, facendolo passare nelle mani dell’inglese Mister o’Brien.

Castello della Chiocciola

Nei suoi sotterranei, è tuttora conservata una grotta risalente al periodo neolitico, e parte dei suoi reperti sono conservati nelle sale del British Museum di Londra. E’ definito uno dei più bei castelli della provincia di Siena,e con la sua torre possente e cilindrica, che termina con una garitta, sbuca all’improvviso tra olivete e campi seminativi. Il feudo, composto da due edifici, è costruito su fondamenta etrusche e costituisce un raro esempio di architettura normanna. Sembra che sia stato così concepito nel medioevo, come roccaforte dei feudatari della vicina Staggia.

Castello della Chiocciola

Il nome “Chiocciola”, viene attribuito alla scala elicoidale, che è all’interno della torre, alla quale si accede ancora dall’antica porta in ferro battuto del XIV secolo. Il castello con il cassero merlato e il torrione cilindrico, sono entrambi arricchiti da beccatelli in mattoni. La residenza, comprende anche un vasto edificio costruito nel 1700 e adibito a residenza padronale, abbellito da  volte e arcate, e protetto da un giardinno adorno di lecci secolari. A poca distanza, troviamo “La Villa”, una grande torre quadrata in pietra, coronata da merli, circondata da mura e da altre costruzioni, che una volta era inclusa nel territorio della fattoria.

Castello della ChiocciolaIl nome del fortilizio deriva appunto da questa torre che al suo interno ha una particolare scala a chiocciola. La porta di accesso alla torre conserva ancora oggi l’originale porta in ferro battuto del XIV secolo. Attorno a questi ben conservati resti del fortilizio medievale si trovano edifici appartenenti ad epoche successive.

Castello della Chiocciola

Il castello è ancora oggi in ottime condizioni, essendo parte di una grande azienda agricola del Chianti Putto, e consta di due corpi di fabbrica principali: un cassero merlato e un alto torrione cilindrico, entrambi impreziositi da archetti, o beccatelli, in mattoni. Il nome del fortilizio deriva proprio da questa torre che contiene una bella scala elicoidale ‘a chiocciola’. La porta di accesso alla torre conserva ancora l’originale porta in ferro battuto del XIV secolo. Attorno a questi ben conservati resti del fortilizio medievale sono sorti altri edifici in epoche successive. Il castello è residenza privata e come detto sede di una fattoria, visitabile solo dall’esterno.
Castello della Chiocciola

 

Annunci