Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

castello di Colloredo di Monte Albano

Le origini del Castello di Colloredo di Monte Albano sono trecentesche e, fin dai primi tempi, costituì un tipico esempio di castello “residenziale”, costruito per necessità difensive al centro del feudo quale stabile e sicura dimora.

castello di Colloredo di Monte Albano

Nell’anno 1302 il patriarca d’Aquileia dava facoltà al barone Guglielmo di Waldsee, visconte di Mels, cavaliere di antica stirpe sveva, di costruire un nuovo castello su di un colle di proprietà della famiglia nei pressi del maniero di Mels. Il castello, costruito “alto da terra sei passi e grosso due braccia”, portato a termine dopo la morte di Guglielmo dai suoi tre figli, che per primi assunsero il cognome di Colloredo Mels Waldsee, costituisce fin dal suo nascere un esempio tipico di castello “residenziale” costruito per necessità difensive al centro del feudo.

castello di Colloredo di Monte Albano

Sempre più ingrandito attraverso i secoli, subì una lenta e costante sostituzione delle caratteristiche difensive con quelle più propriamente residenziali.castello di Colloredo di Monte Albano Riccamente decorato da Giovanni da Udine alla metà del secolo XVI, il famoso studiolo del castello di Colloredo costituisce uno dei più significativi momenti artistici del complesso.

Il maniero, nell’Ottocento, fu anche la dimora dello scrittore e garibaldino Ippolito Nievo, il famoso autore delle “Confessioni di un italiano”.

Famose le lotte dei signori del castello, i Colloredo, contro i patriarchi, i conti di Gorizia, i Camineri, i Savorgnan, i Torriani. Nel 1420 il complesso cadde nelle mani dei Veneziani; nel 1511 subì sia il noto saccheggio del giovedì grasso sia le distruzioni di un terremoto che sconvolse tutto il Friuli.

castello di Colloredo di Monte AlbanoCessate le lotte feudali che caratterizzano tutto il corso del XVI secolo, i proprietari si dedicarono ad abbellire l’ormai vetusta dimora con le fastose eleganze del Rinascimento.
Risalgono a quest’epoca le decorazioni di Giovanni da Udine, allievo del Raffaello, per il famoso studiolo del castello: oggi sono visibili interessanti lacerti con stucchi e pitture con figure zoo-antropomorfe.

castello di Colloredo di Monte Albano

 Pesantemente danneggiato dal terremoto che ha colpito il Friuli nel 1976, il castello attende di essere sottoposto a ristrutturazione. L’ala ovest del castello, l’unico corpo di fabbrica interamente ricostruito e posto in condizioni di sicurezza, è attualmente sede della Comunità Collinare del Friuli.

castello di Colloredo di Monte AlbanoPrima del terremoto del 1976, il castello era costituito da un nucleo centrale, tre torri e due ali. Una triplice cinta di mura con perimetro ellittico è ancora avvertibile.

Oggi, in attesa della ricostruzione dell’intero complesso, è visibile la torre con l’orologio e l’ala ovest, dove ha sede la Comunità Collinare del Friuli.
castello di Colloredo di Monte Albano

 

Annunci