Tag

, , , , , , , , , , ,

Fortezza di Borj el-Kebir

La fortezza di Borj el-Kebir  significa  Grande Fortezza, e si applica veramente,fu costruita nel XV secolo per volere del sultano di Tunisie  sul sito dell’ex palazzo fatimide ed è considerato uno dei migliori esemplari di architettura militare ottomana, e rappresenta una delle principali attrazioni del capoluogo isolano di Houmt-Souk.

Borj-El-Kebir

Borj el-Kebir, a volte chiamato Borj Ghazi Mustapha, ha avuto molti proprietari nel corso degli anni. Furono i Romani la costruzione della prima roccaforte registrato qui, ma era il re di Sicilia, Roger de Lluria, che nel 1289 costruì la prima fortezza.

Nel 1560, gli spagnoli (che lo fece trasferito dalla Sicilia in precedenza nella storia) sono stati cacciati dalle forze ottomane. Centinaia, se non migliaia, di teschi dai soldati spagnoli sono stati tenuti in mostra all’interno di una torre per quasi 200 anni.

Fotezza di Borj El-Kebir
maggior parte della fortezza è stata ricostruita dagli Ottomani, e quindi poco avrebbero risalgono fino al tempo dei siciliani.

La struttura è imponente ma semplice, pressoché priva di particolari o decorazioni, le parti più interessanti da visitare sono i quartieri interni ed i bastioni dai quali si gode di una meravigliosa vista dell’isola e del mare circostante.

Costruito su pianta quadrangolare e successivamente dotato di bastioni angolari,i bastioni agli angoli sono stati aggiunte nel XVIII secolo, ingresso unico (dopo che è stato trasformato in una prigione, un altro accesso è stata aggiunta nel XIX secolo).

Fortezza di Borj el-Kebir

Questa porta conduce attraverso un passaggio a volta e gomitate, in un cortile su cui si affacciano varie stanze a volta aperto. Nell’angolo sud-est del cortile, un oratorio anteriore è stato conservato e integrato nel palazzo.

Dalla parete a piedi, convertito in terrazza, c’è una bella vista sulla punta del promontorio di Capo Mahdia e, più vicino al monumento, sopra l’antico bacino portuale che alcuni specialisti risalgono al periodo punico.

Borj-El-Kebir

Un passaggio monumentale conduce al cortile centrale, con una piantagione nano di colonne romane ed una fase traballante, dietro la quale è una piccola sala di preghiera. Una scala porta sui merli e una serie di magnifici panorami. Guardando indietro verso la città, i resti metà scavato una serie di Fatimidi e Zirid palazzi (dai X -XVI secolo) si trovano confusi sul terreno sottostante. Il promontorio, con tombe su ogni pezzo possibile di terreno, è coronata da un lighhouse, sul sito di una torre Fatimid nel mare-muro. Vicino ad essa sono alcune tombe scavate nella roccia fenici.

Fotezza di Borj El-Kebir

Borj El Kebir è un monumento storico di 68 metri di lunghezza per 53 metri di larghezza, con un muro di circa dieci metri di altezza e 1,20 a 1,50 m di spessore. Costruito sul lungomare, sulle rovine della città di Girba era originariamente circondato da un fossato di circa dodici metri di larghezza con un ponte levatoio che serviva come input per il XIX secolo. La sua costruzione fu iniuziata nel 1392 e terminata in 1432.

È anche chiamato El Borj Ghazi Mustapha, il nome del ragazzo installata a Djerba nel 1559 da Dragut .

Fortezza Borj El-Kebir

Questo ragazzo cresce e consolida il forte tra il 1560 e il 1567  , un monumento in marmo, sul lavoro, originariamente sigillato in una delle pareti interne della fortezza di ingresso, è attualmente in mostra al Museo del Bardo di Tunisi. Nel 1605 , le autorità hanno sequestrato tunisoises Fort passa successivamente nelle mani di Jerbans. Poi costituisce la base per la difesa dell ‘isola fino al XIX secolo, quando l’esercito francese occupata nel 1881 . Congedato dall’esercito nel 1903 e dichiarato monumento storico nel 1904 , è stata recentemente ristrutturata e trasformata in un museo. All’interno, gli scavi condotti nel 1975 hanno rivelato la forte primitivo. In una stanza, una mostra delle scoperte fatte durante gli scavi racconta la sua storia.

Fortezza Borj El-Kebir

Una vista panoramica dalle mura può vedere il porto e un obelisco di nove metri di altezza situati a ovest, ricorda la posizione di Borj-er-Rous, la Torre di teschi costruite con le ossa degli avversari Dragut dopo la sua vittoria nella battaglia di Djerba . La torre aveva la forma di una piramide di 34 metri di diametro alla base. Scompare nel 1848 , per ordine del Bey di Tunisi, e le ossa sono sepolti in un cimitero cristiano di Houmt Souk. Durante il protettorato francese, un obelisco fu eretto sul luogo della torre.

Fortezza Borj El-Kebir

C’era una stretta teschi intorno al secondo, molto più piccoli rispetto al primo, costruito nel 1785 da Sheikh dell’isola, Ibn Moussa Jelloud dopo una sfida a un’orda di pastori nomadi vicini di casa che hanno attaccato Djerba torre , che è stato costruito per dare una lezione a questi aggressori aveva l’aspetto di una bottiglia e crollata agli inizi del XIX secolo.

Fortezza di Borj el-Kebir.

Annunci