Tag

, , , , , , , , ,

Castello di Rocca Imperiale

Il Castello Svevo di Rocca Imperiale è posto sulla sommità di un colle che abbraccia il centro storico di Rocca Imperiale che, con le sue abitazioni caratteristicamente disposte a gradini, si presenta come un borgo dall’aspetto caratteristico  di un paesaggio di presepe, specie di notte quando è illuminato.

Castello Svevo Rocca Imperiale

La fortezza, costruita a partire dal 1221, è ubicata a circa 200 metri sul livello del mare e venne fatta costruire per disposizione di Federico II di Svevia in un luogo di estrema importanza dal punto di vista militare e strategico in quando posto praticamente sulla Via Publica Apulia , quindi , vista l’ubicazione in altura, serviva da torre di guardia per il controllo della strada che costeggia il mar Ionio.
Castello Svevo Imperiale
Dunque il ruolo principale del castello era quello difensivo, al quale però venne affiancato, da Federico, anche quello di dare asilo alla Corte durante gli spostamenti e durante le campagne venatorie alle quali il territorio rocchese era adattissimo.

In seguito alla costruzione della fortezza, si è sviluppato anche un fiorente centro abitato nel quale convogliarono le genti di una serie d’insediamenti fortificati, distribuiti lungo il territorio.
Castello Svevo Rocca Imperiale
Alla morte di Federico II, avvenuta a Fiorentino di puglia il 13 dicembre 1250, Rocca fu affidata ai cavalieri dell’Ordine Gerosolimitano guidati da Carlo I d’Angiò, che nel 1271 soggiornò nel castello, accolto dalla popolazione Rocchese come liberatore.

Terminato il dominio Angioino, nel 1487, Alfonso d’Aragona rafforzò la struttura del castello aggiungendo muri di cinta e torri merlate.
Castello Svevo Rocca Imperiale
Nei due secoli che seguirono molti feudatari, si avvicendarono nella gestione del Castello e nel governo del territorio, continuamente tormentato da incursioni barbariche.
Nel 1664 la fortezza riuscì ad opporre ferma resistenza all’attacco di ben 4000 pirati saraceni che devastarono l’intero abitato di Rocca, distruggendo anche l’antica chiesa del duecento di cui attualmente permane solo il bellissimo campanile romanico con bifore e cornici.
Nel 1717 il feudo passa ai duchi Crivelli ai quali si attribuiscono le ultime significative alterazioni del maniero, con l’aggiunta del piano superiore cui fece seguito a partire dal 1835 un periodo di totale abbandono e devastazione che ridusse il castello a cava di materiale edile.
Castello Svevo Rocca Imperiale
Questo periodo buio per la fortezza, termina con l’inizio dei lavori di restauro fortemente voluti dall’Amministrazione Comunale e tutt’ora in atto, che hanno e stanno restituendo all’intero complesso l’antico volto affascinante e misterioso che da sempre lo ha caratterizzato.
Annunci