Tag

, , , , , , , , , , ,

Peel

ll Peel Castle e’ uno dei due castelli piu’ belli presenti sull’isola di Man, l’altro e’ Castle Rushen.

Il castello di Peel venne eretto nell’XI secolo dai Vichinghi, comandati da re Magnus Barelegs, sull’isola di St. Patrick, presso la citta’ di Peel. Prima del castello sull’isoletta erano gia’ presenti altri edifici, in pietra, facenti parte di un monastero celtico, legato forse ad una visita di San Patrizio nel V secolo. Nel XIV secolo le mura in legno del castello vennero sostituite da altre in arenaria, piu’ adatta alla difesa contro le armi di quel periodo. All’interno del castello si trovano le rovine della Cattedrale di St. German, in uso fino al XIX secolo, quando venne sostituita da una nuova cattedrale in citta’. Nuove postazioni difensive vennero aggiunte al castello in quello stesso periodo.

PeelAll’ingresso del castello, ai visitatori viene consegnata un’audio guida che spiega la storia dell’edificio. Le mura esterne del castello sono intatte, ma le costruzioni presenti all’interno sono rovinate dal tempo: sia la St. German Cathedral che il monastero celtico – con torre – sono privi del tetto, che probabilmente era in legno. L’area interna del castello e’ ricoperta d’erba. Sono presenti dei gabinetti sul lato opposto all’ingresso, oltre la cattedrale.

PeelIl castello si trova sulla St. Patrick’s Isle, presso la citta’ di Peel, sulla costa occidentale dell’isola di Man. Ci si arriva da Douglas in mezz’ora, tenete presente che benche’ siano solo 17 chilometri, la strada – la A1 – non sempre consente di superare guidatori piu’ lenti. Arrivati al castello e’ possibile parcheggiare gratuitamente in un parcheggio sulla sinistra, prima della strada rialzata che porta all’ingresso del castello.

Peel

Mentre ci sono stati più grandi di pietra celtiche edifici monastici dell’isola, le prime fortificazioni vichinghi furono costruiti di legno. La torre rotonda prominente era originariamente parte del monastero celtico, ma ha avuto merli aggiunti in un secondo momento. Nei primi anni del XIV secolo, la maggior parte delle mura e delle torri sono state costruite principalmente da arenaria rossa locale, che si trova in abbondanza nella zona.

Peel

Dopo il dominio dei Vichinghi, il castello continuò ad essere usato dalla chiesa a causa del duomo costruito lì – la sede di Sodor Diocesi – ma alla fine fu abbandonato nel 18 ° secolo. Il castello rimase fortificato e nuove posizioni difensive sono state aggiunte più tardi del 1860. Gli edifici all’interno del castello sono ora in gran parte in rovina, ma le pareti esterne rimangono intatti. Gli scavi nel 1982-1987 hanno rivelato un vasto cimitero, così come i resti del forte di legno originale di Magnus Bareleg.

Peel

I reperti più spettacolari sono stati il secolo tomba 10 di “The Lady Pagano”, che comprendeva un ottimo esempio di una collana vichinga e una cache di monete d’argento risalenti a circa 1030. più famoso “residente” del Castello è il cosiddetto Moddey Dhoo o Nero Ghost Dog Peel Castle è talvolta confusa con Piel Castello, situato su Piel Island, a circa 30 miglia a est del sea.This irlandese si verifica in particolare in riferimento alla poesia di William Wordsworth descrive Piel, ortografia il suo nome come ‘Peele’. Ulteriore confusione si aggiunge il fatto che Wordsworth è documentato come aver visitato Peel Castle, e ha scritto su l’Isola di Man su un certo numero di volte.

Peel

L’edificio è legato a numerose leggende, alcune di esse relazionate a Re Artù. Oltre a questa spettacolare struttura, gira le sale dell’House of Manannan Heritage Centre, un museo che ti consentirà di scoprire le tradizioni celtiche, vichinghe e marittime che hanno forgiato la cultura dell’isola.

Castello Peel è stata proposta come una possibile ubicazione del arturiana Avalon.

Annunci