Tag

, , , , , , ,

Immagine cell 115

Spingere la porta del Castello di Seix, monumento storico del XVI secolo, e scoprire il centro di interpretazione del patrimonio delle valli di Couserans: pilotare un elicottero virtuale oltre i Pirenei sul modello multimediale, partecipare la formazione della montagna e ti trovi in questo mosaico di rocce, di identificare punti di forza e le esigenze della vita in una valle glaciale, un tuffo in una storia turbolenta, di epoca gallo-romana fino ai giorni nostri, godere piccole chiese romaniche, a piedi sulle orme di orso domatori, contrabbandieri e pastori senza confini … Negli camere condividere un po ‘della vita di uomini e donne di queste montagne! Aprire la porta della montagna in un luogo storico, con animazioni divertenti e sorprendenti, i visitatori in un viaggio nel tempo per l’era glaciale fino ai giorni nostri, e ha partecipato alla scoperta di couserannaises valli e dei loro abitanti.

Immagine cell 117

 Con il modello multimediale, ha assistito alla formazione dei Pirenei, capisce le sfide del paesaggio montano che cambia e visitare i monumenti del patrimonio couserannais attraverso un elicottero virtuale. Di stanza in stanza, andò a incontrare i venditori ambulanti, domatori di orsi e pastori senza frontiere in questo piccolo paese che è sempre stato un terreno di scambio e di condivisione.

Il Castello di Seix, con la sua due torri, la Torre di Guardia e muro, è un notevole patrimonio di elementi Couserans.

Immagine cell 118

 Vista sui tetti di questo villaggio di montagna, ha indirettamente detto che questo sito nella valle superiore del Salat occupato fino a poco una posizione strategica sulla via tre importanti passaggi attraverso i Pirenei, vie di rullaggio di persone e merci. In effetti, può essere stata costruita sulle rovine di una fortezza medievale, parte di una rete difensiva che circonda il villaggio. 1

Ma più che un ruolo militare, Castello di Seix mostra la vita soprattutto civile di uomini Salat Superiore. Si reca tracce di più di cinque secoli di occupazione e di rimodernamento. La più antica testimonianza storica della occupazione del castello risalgono al XVI secolo. A quel tempo, l’edificio utilizzato in precedenza dai rappresentanti del villaggio, consoli, diventa di proprietà di una nobile famiglia, visconti Casa Balbi, che ha tenuto fino alla metà del XX secolo.Se l’edificio vanta segni difensivi (le torri, la torre di guardia, le torrette del recinto), è soprattutto per esprimere la nobiltà e la potenza dei suoi occupanti: il castello è una grande casa signorile, ricostruita nel corso secoli per soddisfare le crescenti esigenze di comfort … e le esigenze della moda in architettura. Se il corpo della costruzione risale probabilmente ai secoli XVI e XVII, alcune finestre sono stati ampliati per esempio nel XIX secolo, per aumentare l’illuminazione salotti. Gli architetti del tempo quindi riproduce la forma delle aperture più antiche. Allo stesso modo, l’impostazione corrente di parti del castello, realizzato alla fine del XIX secolo in stile neo-impero, come evidenziato da un desiderio di distinguere quella ristrutturazione del luogo.

1

 Il castello fu acquistato nel 1994 da parte della Comunità dei Comuni del.Quello stesso anno, è stato classificato come monumento storico. Con pazienza e accuratamente restaurato rispettando l’architettura e l’arredamento dei secoli passati, da August 2005, ospita il centro di interpretazione del patrimonio delle valli di Couserans. Offre ai visitatori mostre interattive, un modello multimediale, proiezioni, effetti di luce … Il centro di interpretazione del patrimonio Lo scopo di questo sito è quello di offrire ai visitatori le animazioni che gli permetteranno di conoscere nelle sue varie sfaccettature di una mondo, quello della vita nelle valli dei Pirenei centrali. 

Seix

Si tratta di stimolare i suoi occhi, che colpisce la sua curiosità, per invitarli a esplorare la montagna couserannaise in tutta la sua ricchezza.Attraverso divertenti e sorprendenti creazioni in evoluzione, diventa un attore della sua visita, e si trova la chiave per comprendere la vita passata e presente nella valle prima … perché non andare a cercare le prove di campo tra i villaggi ei sentieri di Couserans superiori! visita al centro d’interpretazione viene eseguita da una strada panoramica che si estendeva su tre piani del castello. Un pezzo dopo l’altro messo in scena intrigante e sorprendente accompagna il visitatore nel suo percorso. Da una sala introduttiva evocando sulle Couserans modello animato la storia e lo sviluppo del paese, spazi organizzati su temi specifici.L’importanza delle relazioni transfrontaliere, l’organizzazione e l’evoluzione della società di montagna, l’impatto della diversità geologica del paese sulla varietà del suo patrimonio, e le sfide della vita in una valle di montagna oggi …
Immagine cell 116

Annunci