Tag

, , , , , , , ,

castillo_banos_encina

 

L’imponente castello di Baños de la Encina, uno dei più antichi d’Europa, è come una sentinella in mezzo alla campagna. Si trova in un posto che è stato abitato dalle età del rame e del bronzo. Poi hanno vissuto qui iberici, romani e cristiani e non deve sorprenderci, dato che è in una posizione straordinaria. Le mura sono veramente impressionanti, con quattordici torri, più la torre cristiana di Homenaje, nella quale possiamo vedere le tracce di diverse opere di protezione costruite da culture differente che abitarono nel corso degli anni.

castillo_banos_encina

All’interno, vediamo le fondamenta di ciò che furono i diversi edifici all’interno delle mura. Come curiosità va aggiunto che qui è stato girato parte del film spagnolo “El Capitán Trueno” (tra gli altri) ed è un buon posto per osservare vari tipi di uccelli.

Conosciuto anche come castello di Burgalimar, rappresenta un magnifico esempio dell’architettura militare andalusi d’epoca califfale, la cui struttura originaria ha appena subito modifiche o danni.

castillo_banos_encina

Questa imponente fortificazione è composta da una cinta muraria costruita con muri a secco e malta, e rinforzata da quattordici torri a pianta quadrata. Il profilo del castello è infine sormontato da una serie ininterrotta di merlature in successione, anch’esse quadrate.castillo_banos_encina
La lapide posta sulla porta principale, un arco rialzato affiancato da due torri quadrate, indica che la costruzione fu portata a termine nel 968 per ordine del califfo omayyade al-Hakam I.
Passata in mani cristiane, le modifiche più importanti furono la costruzione dell’alto Maschio e la ripartizione dello spazio interno, la corte d’armi, mediante mura interne divise in due settori da un torrione circolare oggi privo della parte sommi-tale.

Baños de la Encina si trova alle pendici dei rilievi della Sierra Morena, a circa 52 chilometri dalla città di Jaén. Il centro storico è stato dichiarato Bene di Interesse Culturale ed è tappa importante di diversi itinerari culturali, come ad esempio l’Itinerario dei Nazarì o l’Itinerario dei Castelli e delle Battaglie.

castillo_banos_encina

Il castello di Baños de la Encina è conosciuto anche come la “fortezza dei sette re”, in riferimento al numero dei sovrani che lo abitarono (tra cui Ferdinando il Cattolico). Costruito dalla dinastia dei califfi Omayyadi nel X secolo, è completamente sormontato da merlature, presenta forma ellittica e possiede mastio e quattordici torrioni quadrati.

castillo_banos_encina

Tuttavia non è l’unico monumento degno di interesse: la chiesa di San Mateo, con la sua grandiosa pala d’altare e il bel tabernacolo, e l’eremo di Jesús el Llano, la cui sobrietà contrasta enormemente con la decorazione interna barocca, sono due notevoli esempi. L’itinerario attraverso la località permette inoltre di scoprire altri edifici significativi, tra cui il Palazzo Comunale, che risale al XVI secolo, e numerose dimore nobiliari, come il palazzo dei Molina de la Cerda, il palazzo dei Priores e la Casa dei Delgado de Castilla.

castillo_banos_encina2

 

 

Annunci