Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

01

L’ Alcázar di Segovia (alcázar) è un palazzo e una fortezza dei re di Spagna, nel nel quartiere storico della città di Segovia, in Spagna. Il castello è situato su una scogliera, che si trova alla confluenza dei fiumi Eresma e Klamores, vicino alle montagne di Guadarrama (parte della Cordillera Central). L’Alcázar è uno dei più caratteristici castelli-palazzi in Spagna in virtù della sua forma – come la prua di una nave.

E ‘stato originariamente costruito come una fortezza, ma ha servito come un palazzo reale, prigione di Stato, un collegio Royal Artillery e un’accademia militare da allora. Il castello è una delle ispirazioni per la Walt Disney Cenerentola Castello.risalente al periodo della dominazione araba (XI – inizio XII secolo, ma forse di origine romana), ampliata nel Quattrocento e quasi completamente ricostruita nel 1862, posta su un’altura situata ai margini della Sierra de Guadarrama nella città spagnola di Segovia (Castiglia e León, Spagna centrale), città di cui rappresenta – insieme all’Acquedotto romano – uno dei monumenti più famosi.

01

L’alcázar fu residenza reale, accademia militare e prigione di Stato. È considerato monumento di interesse storico-artistico (dal 1931).

La fortezza si trova in Plaza de la Reina Victoria Eugenia, tra il Paseo Don Juan II e il Camino de la Cuesta de los Hoyos, nella parte occidentale del centro storico, nei pressi della confluenza dei fiumi Clamores ed Eresma.

Il palazzo si erge per circa 80 metri su uno sperone roccioso.La forma e la forma del Alcázar non era noto fino al regno di Re Alfonso VIII (1155-1214), la documentazione comunque presto detto una palizzata recinzione in legno. Si può concludere che, prima il regno di Alfonso VIII, non era più che una fortezza in legno costruita sopra le antiche fondamenta romane. Alfonso VIII e sua moglie, Eleonora di Plantagenet fatto questa Alcázar la loro residenza principale e molto lavoro è stato svolto per erigere gli inizi della fortificazione in pietra che vediamo oggi. Indubbiamente, la galleria sul lato nord appartiene a questo periodo, costituito da una grande sala (detta Sala Grande) fiancheggiato su entrambi i lati da stanze private in stile orientale.

03

L’Alcázar, per tutto il Medioevo, è rimasta una delle residenze preferite dei sovrani del Regno di Castiglia e una fortezza chiave nella difesa del regno. E ‘stato durante questo periodo la maggior parte dell’edificio attuale fu costruito e il palazzo è stato esteso su larga scala dai monarchi della dinastia Trastámara. I monarchi della dinastia Trastámara fatto uso della nuova galleria, parallela alla precedente, e convertiti in una sontuosa serie di sale in stile delle alcázares dell’Andalusia.
Nel 1258, le parti del Alcázar dovevano essere ricostruito dal re Alfonso X di Castiglia. Alfonso X “Il Saggio” ha mostrato una predilezione per Segovia e ha reso l’Alcázar in una delle sue residenze preferite fino ai giorni più tardi della sua vita, quando il Parlamento è tenuto in questa città che era rimasta fedele a lui. Tuttavia, il più grande contributo alla prosecuzione della costruzione della Alcázar è re Giovanni II che ha costruito il ‘New Tower’ (Giovanni Torre II come è conosciuta oggi).01
Nel 14 ° secolo, Segovia ha testimoniato la lotta tra le diverse fazioni nobiliari che l’Alcázar non sfuggì, il nuovo uso di artiglieria costrinse a rafforzare le sue mura ed estendere le sue difese.
Nel 1474, l’Alcázar svolto un ruolo importante nella nascita della regina Isabella I di Castiglia. Il 12 dicembre la notizia della morte del re Enrico IV a Madrid ha raggiunto Segovia e Isabella hanno preso immediatamente rifugio tra le mura di questo Alcázar dove ha ricevuto il sostegno di Andres Cabrera e del consiglio di Segovia. E ‘stata incoronata il giorno dopo come regina di Castiglia e León.

L’Alcázar è stato importante anche durante le guerre civili di tutti i periodi successivi, dal regno di Giovanna la Pazza e la guerra dei “Comunidades” alla guerra di successione spagnola nel 18 ° secolo e le guerre carlista nel 19 ° secolo. I monarchi della dinastia austriaca frequentemente visitato il castello.
Il prossimo importante intervento di restauro a Alcázar è stata condotta da re Filippo II, dopo il suo matrimonio con Anna d’Austria qui. Questo re aveva alterazioni importanti fatte nel Alcázar. Ha aggiunto il forte ardesia guglie di riflettere i castelli del centro Europa. Nel 1587, l’architetto Francisco de Morar completato il giardino principale e la Scuola di aree onore del castello.
03
In breve, la corte reale si trasferì a Madrid e l’Alcázar poi servito come prigione di stato, dove diverse persone importanti erano confinati. È rimasto così fino al 1762 quando il re Carlo III fondò la Scuola Reale di Artiglieria, e installato nel Alcázar nel 1764. La Scuola Reale soggiornato qui, tranne che per brevi periodi di tempo, fino al 6 marzo 1862, quando un incendio gravemente danneggiato i tetti e il quadro. Da questa data ad oggi la Scuola Reale, chiamato in seguito l’Accademia di Artiglieria, ha sede nel convento di San Francesco a Segovia.

Fu solo nel 1882 che l’edificio è stato lentamente riportato al suo stato originale. Nel 1896, il re Alfonso XIII ordinò la Alcázar da consegnare al Ministero della guerra come un collegio militare.
03
Nel 1898, l’Archivio Generale Militare sono stati installati al piano superiore.
Nel 1953, il “Patronato del Alcázar” (Alcázar Trust) di Segovia è stato creato. Quando il Patronato è stato istituito, sono stati affidati con un piano di opere che dovrebbero consentire:

L’Accademia Artiglieria di fare uso di aule in via eccezionale a dare lezioni di alto valore educativo, e di utilizzare le sale per eventi sociali o culturali che si terrà ogni volta che le circostanze lo richiedono.
L’Archivio Generale Militare dispongano di impianti di grandi dimensioni e abbastanza efficiente per mantenere i loro documenti storici e file, fino a quando l’edificio è sede dell’Archivio.
Il pubblico di godere di un “Museo della Alcazar di Segovia”, che dovrebbe essere un registro di tutti quei record che possono essere utilizzati per conservare il ricordo di quella “Casa”, che è stato un Alcázar Reale, Precinct Militare e la Scuola Reale di Artiglieria o simultaneamente o successivamente.
Oggi, l’Alcázar rimane uno dei più popolari siti storici della Spagna ed è una delle principali attrazioni di Segovia (insieme con l’acquedotto e la cattedrale). Attualmente, nel Alcázar sono aperti per la visualizzazione di 11 schermi e la più alta torre – Torre di Juan II.
03

Nel palazzo si trovano numerosi passaggi segreti che portano al fiume. Alcune stanze del palazzo sono decorate con le effigi di tutti i re di Spagna e ha 12 torrioni.

La fortezza è menzionata per la prima volta in un documento del 1122. Venne fatta costruire da Alfonso VI dopo la “Reconquista” e sostituì probabilmente un edificio preesistente, eretto dai Romani, Visigoti e Arabi. Nel Medioevo è stata una delle dimore preferite dai re castigliani, nonché una fortezza chiave per il dominio della Castiglia. Nel 1352 -1358 venne ricostruita da Enrico II di Castiglia.

Nella prima metà del XV secolo fu ampliata da Giovanni II di Castiglia e nel 1474,da qui partì il cammino di Isabella la Cattolica per essere proclamata regina di Castiglia nella Piazza Maggiore di Segovia.

Nel 1862, dopo un incendio che lo aveva gravemente danneggiato, l’edificio venne in gran parte ricostruito, assumendo la forma attuale.

All’interno è di grande interesse la sala del trono detta anche Sala de las Piñas, 01deve il suo nome alla decorazione del soffitto a cassettoni con 392 motivi simili a pigne.Il fregio presenta un’iscrizione con la data della sua esecuzione,1452, sotto il principe Enrico IV.Le pareti sono decorate con damaschi e due arazzi fiamminghi del XVI secolo. Conserva anche una scrivania del 600.

La sala d’Armi si trova alla base del maschio ed ospita una collezione di armi di diverse epoche, tra cui una balestra da caccia con intarsi del XVI secolo molto simile a quella che porta l’imperatore Carlo V in un dipinto. Dietro ad una piccola porta con inferriata romanica del XII secolo c’è 01uno stanzino con un torchio da conio del 700 e due casseforti.

E la Cappella Reale, dove vennero celebrate le nozze tra Filippo II ed Anna d’Austria. Il soffitto è in legno.Nella pala maggiore(del ‘500) è rappresentata l’Annunciazione, la Nascita,l’Adorazione dei Magi e la Presentazione nel Tempio. Nella predella ci sono i 4 evangelisti e nella parte superiore una Crocifissione; sovrasta una scultura di S.Barbara, patrona dell’Artiglieria. L’altra pala (del ‘400) è composta da 5 tavole rappresentanti S.Giacomo Apostolo ed altri santi. Un’inferriata di ferro battuto del secolo XVI dà accesso alla sala antistante alla cappella decorata,con uno zoccolo di piastrelle di Talavera.

06

Annunci