Tag

, , , ,

Cesky

ll castello di Cesky Sternberk è stato fondato nel 1241 dopo le incursioni mongole da Zdeslav di Divisov, successivamente chiamato di Sternberg per fronteggiare eventuali attacchi futuri.

Nel corso del ‘300 i signori di Sternberg hanno rinforzato la fortificazione del castello facendo costruire la torre settentrionale a tre piani unita al castello con le mura. Nel 1465 Zdenek di Sternberg si è trovato a capo dell’insurezione contro il sovrano del Paese Giorgio di Podebrady che due anni più tardi ha conquistato il suo castello. Nel quattrocento Zdenek von Sternberg divenne uno degli uomini più potenti della Boemia, sfruttando la sua posizione di amministratore di vari castelli per conto dei figli minorenni di famiglie aristocratiche. Sullo scorcio del ‘400 e del ‘500 il castello ha subito varie modifiche durante le quali è stata rinforzata la sua fortificazione e costruita la nuova torre meridionale, detta cilindrica, e la torre della fame. Nel 1627, durante la guerra dei Trent’anni, il popolo ha saccheggiato il castello. Dagli anni sessante del ‘600 il castello veniva ristrutturato dal maestro italiano, Carlo Brentano.

CeskyNel 1712 si è estinto il ramo di Holice della famiglia Sternberg ed il castello spesso cambiava il proprietario. In quell’epoca, nel 1751, è stato costruito anche il castello basso, attaccato alla fortificazione. È rientrato nella proprietà degli Sterberg nel 1841 quando l’ha acquistato Zdenek di Sterberg dal ramo di Konopiste. Il castello è rimasto nella proprietà famigliare fino al 1949 quando è stato “nazionalizzato” dal governo della Repubblica Cecoslovaca. Grazie alla legge sulla restituzione dei beni l’ha ripreso nel 1992 l’attuale proprietario Zdenek Sternberg.Cesky

La visita al castello di Cesky Sternberk Ti porterà a vedere quindici stanze riccamente arredate. Si parte con la sala dei cavallieri con l’arredamento di periodi diversi e con la cappella di S. Sebastiano con l’eccezionale decorazione in stucco realizzata dal maestro italiano Carlo Brentano. Si passa al salotto giallo con gli stucchi del primo barocco e arredamento nello stile di Lodovico XVI. C’è anche il salotto feminile, la biblioteca privata con un bellissimo ritratto dell’apostolo S. Paolo attribuito a Peter Brandl. Si prosegue alla sala da pranzo con oggetti in argento ed alcuni ritratti degli importanti membri della famiglia. Attraverso un piccolo salotto orientale si accede alla sala da colazione con oggetti in argento e mobili intarsiati a forme floreali. Lo studio di Giorgio di Sternberg presenta l’albero genealogico che rappresenta le ultime sei generazioni sui 63 ritratti. Nelle quattro sale successive si arriva a vedere gli ambienti in vari stili artistici, fra cui rococcò, biedermeier, imperiale e barocco con numerosime oper d’arte. Il tour si conclude nel salotto della caccia decorato con trofei di vari animali, maggiormente dalle riserve degli Sternberg ma vi si trovano anche alcuni dall’isola di Ceylon. Uscendo dal castello, alla scalinata, ci sono tre quadri dipinti da Filippo di Sternberg che rappresentano diverse battaglie dal ‘700 al ‘900.

CeskyAl castello di Cesky Sternberk vi si trova un’importante collezione di stampe, maggiormente ispirata alla storia della guerra dei Trent’anni. La collezione contiene 545 pezzi e viene considerata una delle più importanti del suo genere. Nell’esposizione non mancano armi storiche, porcellane ed altre collezioni risalenti a periodi diversi.

Cesky

Annunci