Tag

Torre di Belém (in portoghese Torre de Belém ) o la Torre di San Vincenzo  è una torre fortificata situata nella parrocchia civile di Santa Maria de Belém, nel comune di Lisbona , Portogallo . Si tratta di unpatrimonio mondiale dell’UNESCO (insieme al vicino Monastero di Jerónimos ) a causa del ruolo significativo da essa svolto nelle scoperte marittime portoghesi dell’epoca della età delle scoperte .  La torre è stato commissionato dal re Giovanni II di far parte di un sistema di difesa alla foce del fiume Tago e un gateway cerimoniale a Lisbona. 

La torre è stata costruita nei primi anni 16 ed è un esempio di spicco del portoghese manuelino stile,  ma incorpora anche un accenno di altri stili architettonici.  La struttura è stata costruita da LIOZ pietra calcarea ed è composto da unbastione e il 30 metri (100 piedi),  quattro torre storia. E ‘stato affermato che erroneamente la torre fu costruita nel bel mezzo del Tago e ora siede vicino alla riva, perché il fiume è stato reindirizzato dopo il terremoto di Lisbona del 1755 .Infatti, la torre è stata costruita su una piccola isola nel fiume Tago vicino alla riva di Lisbona.

Nel tardo 15 ° secolo, il re Giovanni II aveva progettato un sistema di difesa per la foce del Tago che dipendevano le fortezze di Cascais e São Sebastião (oTorre Velho ) in Caparica sul lato sud del fiume.  Queste fortezze non coprire completamente la foce del fiume e un’ulteriore protezione è stato richiesto.  Nella prima metà del 16 ° secolo, nella ” Cronaca di Giovanni II“, l’autore Garcia de Resende, ha affermato che il parere monarchi le difese di Lisbona erano insufficienti, e che lui aveva insistito sulla fornitura di efficienti fortificazioni lungo l’entrata del fiume Tago per integrare le difese esistenti. A tal fine, ha ordinato la “realizzazione di un forte forte” , di cui Garcia de Resende è venuto a delineare. Ma il monarca morì, prima che i piani sono stati avviati. E ‘stato il re Manuel I del Portogallo , vent’anni dopo, che ha rivisitato l’idea, ordinando la costruzione di una fortificazione militare sul margine meridionale del Tago, intorno alla spiaggia in Belém.Nel 1513, una lettera scritto da Lourenço Fernandes ai suoi amici, di cui l’intenzione del re di costruire una torre nella zona di Restelo Velho, dopo aver accertato che sia necessario.

L’inizio di questo progetto sviluppato su uno sperone di roccia che si trova a una certa distanza dal fiume, utilizzando alcune delle pietre sono raccolti per costruire il Monastero di Santa Maria de Belém . In 1516, Francisco de Arruda (che fu il ” Maestro del Bastione di Restelo “),  è stato già in trattamento con 763 e 504 blocchi di pietra per la costruzione, consegnato da Rodrigues Diogo, il tesoriere e il ricevitore per il progetto. Come costruzione progredito, laNau Grande ( grande nave ), un armati fino ai denti, t 1000 (1.100 ton) nave è stata utilizzata per integrare le difese. 

Nel 1519, la generazione aveva concluso (solo cinque anni prima della morte di Manuel), e Gaspar de Paiva è stato temporaneamente di stanza a comandare la fortezza.  La commissione divenne permanente il 15 settembre 1521, quando Gaspar de Paiva è stato nominato il primo capitano generale o alcalde , che ha chiamato il forte alla invocazione del santo patrono della città, la fortezza di denominazione del ” Castello di São Vicente “( Portoghese : Castelo de São Vicente de Belém ). 

Alcuni anni più tardi (1571), Francesco d’Holanda comunicato il monarca che era necessario per migliorare le difese costiere, al fine di proteggere il capitale del Regno. Egli ha suggerito la costruzione di una ” forte e inespugnabile fortezza “, che potrebbe facilmente difendere Lisbona e che la Torre di Belém” dovrebbe essere rafforzato, riparati e completato … che è costata così tanto senza fase di completamento “. D’Holanda progettato un bastione migliore rettangolare, costellato di torri di guardia.

Nel 1580, dopo alcune ore di combattimento, la guarnigione di stanza nella Torre si arrese alle forze spagnole sotto il comando del duca d’Alba . Subito dopo questa sconfitta, fino al 1830 (nel corso della Unione iberica ), nei sotterranei della Torre servito da prigione di Stato. E ‘stato anche durante l’ultimo quarto del 16 ° secolo, che la costruzione della Caserma Phillipian iniziata. Di forma rettangolare a due piani dello spazio, è stato costruito sopra il bastione, assumendo il profilo visivo che ha conservato attraverso il 20 ° secolo, con croci scolpite della dell’Ordine di Cristo e torri di guardia arrotondati.

Nel 1589, Filippo II ordinò ingegnere italiano frate João Vicenzio Casale per proiettare un forte potente da costruire al posto del ” castello di São Vicente inutile “.  L’ingegnere ha presentato tre proposte, che presuppone che il bastione sarebbe circondato da un altro bastione in dimensioni maggiori, un protetto che non si realizzò mai.

Un codice 1633 per la Casa di Cadaval è stata inserita in uno dei piani, in uno degli archi della caserma, e in quattro grandi archi nella parte superiore della facciata sud. Allo stesso modo, un riferimento al 1655 è stato inciso su una lapide posta sulla parete nord del chiostro, che ha certificato la sua funzione di punto di controllo doganale e per la navigazione lungo il Tago, vasi erano obbligati pagare mentre entravano nel porto, che è stato imposto in modo incrementale .

Tra il 1780 e il 1782, sotto il regno di Maria I del Portogallo , il generale de Guilherme Vallere costruito il Forte di Bom Sucesso , la cui batteria è stata collegata da una parete del corridoio occidentale alla Torre. 

L’invasione francese di Lisbona, durante la guerra peninsulare , ha comportato l’acquartieramento delle truppe nella Torre tra il 1808 e il 1814. Dopo il ritiro delle forze francesi, Signore Beresford consiglia di batterie di artiglieria costiera dovrebbe essere rafforzata lungo il Tago, e in particolare ha osservato che più forti batterie devono essere poste sui lati del bastione della Torre, mentre carri in grado di coprire meglio i soldati, in quanto le pareti erano molto bassi.

Re Miguel I (1828-1834) ha utilizzato il dungeon per imprigionare i suoi avversari liberali,  , mentre su un altro livello lo usavano come casa su misura per le navi, fino a quando la tassa sulle navi straniere è stata abolita nel 1833. La torre ha ricevuto aggiornamenti militari nel 1589 e 1809-1814. 

Durante il regno di Maria II , dopo le proteste di Almeida Garrett oltre lo stato di degrado del sito e la persuasione del duca di Tercira , lavori di ristrutturazione sono state avviate da ingegnere militare António de Azevedo e Cunha. Ha demolito la caserma Phillipian ed estesa elementi di revival in 1845-1846 (come i merlens corazzati, le balaustre in veranda lungo la facciata meridionale, la fascia cucita nel chiostro e la nicchia con l’immagine della Vergine con il Bambino . 

Per diversi anni (1865-1867) l’edificio ha cominciato a servire nuovi scopi: un faro è stato installato l’estremo sud-est terrazza e un servizio telegrafico è stato avviato, mentre nei pressi di una fabbrica di gas è stato installato, che ha prodotto fumo e ha causato molte proteste. 

I primi passi per preservare e riabilitare la Torre ha avuto inizio nel tardo parte del 20 ° secolo. In primo luogo, la torre è stata trasferita al Ministero delle Finanze nel 1940, che ha intrapreso lavori di conservazione di piccole dimensioni.  I quartieri militari sui merli sono stati rimossi e l’interno chiostro è stato costruito.  Più tardi, a partire dal 1953 (e della durata di tre anni), l’architettura paesaggista Antonio Viana Barreto eseguito un piano per integrare la Torre con la riva locale.  Vari progetti sono stati realizzati nel 1983, quando il sito ha ospitato il 17 ° Salone europeo dell’arte, della scienza e della cultura, tra cui la copertura chiostro con una cupola di plastica trasparente. In questo anno, si è anche classificato dall’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità .

Nel 1990 (1 giugno), la proprietà è stata trasferita nel Português Istituto del Patrimonio Arquitectónico (precursore di IGESPAR ), che ha iniziato a completare un restauro completo dell’edificio. La torre e il bastione ricevuto manutenzione e restauro da febbraio 1997 a gennaio 1998, che ha incluso il rafforzamento della struttura, il trattamento dei giunti di malta e la pulizia strutturale. Opere strutturali, incluso il rafforzamento del balcone sud supporti con aste in acciaio inox e resina epossidica resina. Lo stesso trattamento è verificato anche nelle statue di San Vincenzo di Saragozza e l’ Arcangelo Michele .  Nel 1999 il recupero ha ricevuto un premio (Europa Nostra) per il restauro degli esterni. Inoltre è stato incluso, il 7 luglio 2007, sul registro delle sette meraviglie del Portogallo .

Annunci